Caricamento in corso...



Guida alla

Protesizzazione del ginocchio

F.A.Q. – LE DOMANDE PIU’ RICORRENTI IN MATERIA DI PROTESI AL GINOCCHIO

Ricordati di approfondire l’argomento con la lettura del manuale.

  • Cos’è una protesi del ginocchio?
  • Come si distinguono gli interventi di sostituzione protesica di ginocchio?
  • Cosa devo fare prima dell’intervento?
  • Quando avviene il ritorno a casa?
  • Una volta a casa devo fare qualche esercizio speciale?
Cos’è una protesi del ginocchio?

La protesi di ginocchio permette a pazienti affetti da grave artrosi del ginocchio il recupero di un’elevata qualità di vita, con un buon recupero funzionale e la riduzione della sintomatologia dolorosa.

La chirurgia protesica del ginocchio si è evoluta notevolmente negli ultimi anni affrontando l’esigenza dei pazienti di avere una precoce rieducazione ed una minore invasività dell’intervento. In particolare il chirurgo, attualmente, dispone di tecniche chirurgiche sempre più affinate che gli permettono di effettuare l’intervento di protesi di ginocchio in sicurezza.

Come si distinguono gli interventi di sostituzione protesica di ginocchio?

Gli interventi di sostituzione protesica di ginocchio possono essere classificati in tre tipologie:

1) protesi totale: prevede di intervenire su entrambe le componenti articolari, femorale e tibiale ed eventualmente rotulea

2) protesi monocompartimentale (mediale o laterale): quando l’artrosi interessa solo la parte esterna o interna del ginocchio;

3) revisione o riprotesizzazione: prevede la sostituzione di un dispositivo precedentemente impiantato.

Cosa devo fare prima dell’intervento?

Perdere il peso in eccesso per evitare il sovraccarico del ginocchio operato e del lato sano durante il recupero.
Evitare l’assunzione di farmaci antinfiammatori
Se si assumono estroprogestinici orali (“pillola”, cerotti per la menopausa) sospenderne l’assunzione almeno 30 giorni prima dell’intervento.
…e altre cose che puoi trovare all’interno del manuale che trovi su questo sito.

Quando avviene il ritorno a casa?

Al termine del periodo di degenza in ospedale, il paziente può far ritorno a casa o (in relazione alle sue condizioni fisiche e/o se vive solo) può essere trasferito per un breve periodo in una struttura riabilitativa per continuare il trattamento fisiokinesiterapico.

Al ritorno dall’ospedale il paziente potrà gradualmente riprendere le proprie attività della vita quotidiana e in seguito tornare all’attività lavorativa ed eventualmente sportiva dopo l’assenso del proprio medico specialista curante.

È importante ricordare che la nuova articolazione del ginocchio è relativamente non protetta fino a quando la muscolatura dell’arto inferiore non avrà riacquisito un adeguato tono-trofismo muscolare.

Una volta a casa devo fare qualche esercizio speciale?

Utilizzare sempre le stampelle anche in casa.

Alzarsi e sedersi da letto, sedia, poltrona senza fretta; con le stampelle in mano alzarsi in piedi, attendere qualche secondo: se non compaiono vertigini si può camminare.

Non avendo ancora un equilibrio ottimale sedetersi non appena si è stanchi.

Continuare ad eseguire la ginnastica che ha mostrato il fisioterapista in reparto.

Dormire in posizione supina (a pancia in su).

…e altre precauzioni che trovi all’interno del manuale.

https://i0.wp.com/www.protesianca.com/wp-content/uploads/2015/12/heart-health-1.jpg?w=1200

Per approfondire

SCARICA o LEGGI


SCARICA IL MANUALELEGGI IL MANUALE

Copyright by Protesianca 2016. All rights reserved.